Principale

Radicolite

Paresi del piede

Tutti sanno che il carico più grande nel corpo umano per tutta la vita cade sulle ossa dello scheletro. Naturalmente, la colonna vertebrale gioca il ruolo principale in questo, ma non dimenticare che i piedi sono i prossimi nell'elenco in termini di carico sulle strutture ossee..

Secondo le statistiche, una persona supera a piedi, in media, circa 200 chilometri, mentre un carico enorme cade sulle gambe della persona, principalmente sui piedi. Esistono molte patologie associate alla patologia del piede. Uno dei più evidenti e problematici è la paresi del piede..

Paresi del piede. Tipi, cause e fattori di rischio

La paresi del piede è una marcata debolezza dei muscoli della parte inferiore della gamba e del piede. Questo è un difetto in cui il piede non si alza completamente e può trascinarsi o sbattere a terra quando si cammina. Viene anche chiamato: "piede di cavallo", "piede sospeso" o "cime di paralisi".

La paresi del piede non è una malattia indipendente, ma solo un segno di patologia nella struttura nervosa, muscolare o ossea.

Assegna la paresi unilaterale e bilaterale del piede.

Un'ulteriore classificazione separa la paresi del piede a causa dell'inizio e della gradazione della forza.

Tra i motivi che possono portare alla paresi del piede ci sono:

  • Ernia del disco (di solito della colonna lombare, complicata dalla pressione sul midollo spinale o sulle radici nervose).
  • Lesione del nervo peroneo.
  • Lesione o malattia che colpisce il nervo sciatico.
  • Patologia del plesso lombosacrale.
  • Sindrome della cauda equina (danno alle radici nervose all'interno del canale spinale).
  • Midollo spinale e lesioni cerebrali.
  • Malattie del midollo spinale e del cervello (poliomielite, lesioni oncologiche, disturbi acuti della circolazione cerebrale).
  • Patologie del sistema nervoso geneticamente determinate (amiotrofia neurale e neuropatia ereditaria)

Secondo la debolezza della contrazione dei muscoli del piede, ci sono:

  • 0 gradi - riduzione sotto carico sul piede (normale).
  • Grado 1 - contrazione con carico leggero sul piede.
  • 2 gradi - contrazione mirata a superare la gravità.
  • 3 gradi - leggera contrazione (senza superare la gravità).
  • 4 gradi - contrazioni muscolari (contrazione "tremante").
  • 5 gradi - completa assenza di contrazioni (paralisi).

Dato che il nervo che controlla il sollevamento del piede passa vicino alla superficie della pelle all'esterno del piede, qualsiasi compressione del nervo può essere riconosciuta come un fattore di rischio per lo sviluppo della paresi del piede.

Questi includono: l'abitudine di incrociare le gambe (gambe incrociate), inginocchiarsi prolungato, accovacciarsi, calchi in gesso.

Sintomi di paresi del piede

Come accennato in precedenza, il sintomo principale della paresi del piede è un'andatura sospesa che sbatte o "gallo". Una persona che soffre di questa patologia deve alzare la gamba in alto o tirarla lungo il terreno. A causa della paresi dei muscoli estensori, il piede non si alza e si piega di oltre l'80%.

I reclami associati alla paresi del piede includono:

  • Dolore ai piedi con formicolio o intorpidimento
  • Flessione del piede
  • Compromissione sensoriale della parte posteriore e plantare del piede
  • Atrofia dei muscoli dell'arto inferiore (con ernie intervertebrali e disfunzione del sistema nervoso centrale)

Diagnostica paresi del piede

Un esame da parte di un neurologo gioca un ruolo molto importante nella diagnosi. La mobilità (flessione) del piede viene misurata e misurata in punti da 0 a 5, dove 0 è la paralisi e 5 è normale.

Ma, non dimenticare, nel 95% dei casi, la paresi del piede è solo un sintomo della malattia sottostante, che ha portato a questi disturbi.

Per chiarire la diagnosi, è necessario utilizzare l'intera gamma di metodi di esame strumentali e di laboratorio..

Questi includono un CBC, un esame del sangue biochimico, elettromiografia, risonanza magnetica per immagini e neurografia a risonanza magnetica..

Trattamento

La paresi del piede causata dalla compressione delle radici del midollo spinale viene trattata solo chirurgicamente. Solo dopo la decompressione della radice spinale è possibile ripristinare la piena funzionalità del piede.

Se il motivo non è nell'effetto sul midollo spinale e sulle radici spinali, viene avviato un trattamento conservativo. Vale la pena prepararsi in anticipo per la durata del recupero. Il trattamento con metodi conservativi dura in media 4-6 settimane.

I metodi di trattamento conservativi includono esercizi di fisioterapia e ginnastica, blocchi di farmaci intra-articolari e paravertebrali, vitamine del gruppo B..

Tra le procedure fisioterapiche, la terapia con amplificazione, i massaggi terapeutici, la terapia manuale, la terapia con onde d'urto e l'agopuntura si sono dimostrate eccellenti..

Previsione e prevenzione

I principali metodi di prevenzione includono un'attività fisica moderata, evitare lesioni alla colonna vertebrale e agli arti inferiori e modificare lo stile di vita. Visite preventive annuali da parte dei medici.

La prognosi della paresi del piede dipende direttamente dalla causa iniziale. In caso di disturbi associati a traumi o danni al nervo, la paresi del piede è curabile e le funzioni sono ripristinate in pieno.

Nei casi in cui la paresi del piede è associata a una malattia del sistema nervoso e la malattia progredisce, è più difficile ottenere il pieno recupero, ma, spesso, ciò non influisce sull'aspettativa di vita..

Paresi del piede

La paresi del piede sinistro o destro è un sintomo di molte malattie del sistema nervoso. L'ospedale Yusupov ha creato le condizioni necessarie per il trattamento di pazienti con piedi cadenti:

  • metodi moderni sono usati per determinare la causa della paresi del piede;
  • un approccio individuale alla scelta di un regime di trattamento;
  • l'uso di farmaci moderni che hanno un effetto efficace e hanno una gamma minima di effetti collaterali;
  • metodi innovativi di riabilitazione fisica.

Il team di specialisti della clinica di riabilitazione (istruttori di terapia fisica, fisioterapisti, massaggiatori, riflessologi) lavora bene, coordina le loro azioni. Professori, medici della più alta categoria alla riunione del consiglio di esperti discutono di casi gravi della malattia, decidono collettivamente sulle ulteriori tattiche di gestione dei pazienti con paresi del piede. Gli psicologi, utilizzando le più recenti tecniche psicologiche, ripristinano l'equilibrio mentale del paziente, aiutano ad acquisire fiducia nel recupero e partecipano attivamente al processo di trattamento.

Cause e sintomi

Una paresi del piede è chiamata "piede a schiaffo", "piede che sbatte" o "piede penzolante". La causa di questa condizione è il danno alla radice del quinto nervo spinale lombare, che è responsabile dell'innervazione dei muscoli estensori del piede. I pazienti con paresi del piede si sentono meglio con stivali o stivali alti e rigidi che non consentono al piede di abbassarsi. Camminare con i tacchi è problematico. I pazienti sono spesso costretti a usare un bastone. Si verifica un inconveniente quando si sale in macchina e si salgono le scale.

La paresi del piede con danno alla radice del primo nervo spinale sacrale può manifestarsi in modo leggermente diverso. I pazienti non possono stare in punta di piedi. Camminano, appoggiandosi alla gamba dolorante, è difficile per loro premere i pedali dell'auto.

Nella maggior parte dei casi, la causa di tali condizioni è un'ernia del disco della colonna lombare, che causa la compressione e la morte parziale o addirittura completa delle radici. Nell'ospedale Yusupov, la causa della paresi del piede viene studiata mediante la risonanza magnetica. Lo studio viene eseguito utilizzando moderni tomografi dei principali produttori mondiali.

La paresi posizionale benigna del piede si sviluppa quando si è seduti, incrociando le gambe. Scompare immediatamente dopo un cambiamento di postura o quando si cammina. Il diabete mellito, che è la causa della polineuropatia diabetica, può portare alla paresi del piede senza dolore precedente. Un piede cadente si sviluppa quando un paziente ha una neuropatia alcolica, una lesione alla gamba. Le ragioni di cui sopra per la paresi del piede sono facilmente stabilite dai medici dell'ospedale Yusupov utilizzando la risonanza magnetica, che non rivela un'ernia del disco intervertebrale e la compressione delle radici del midollo spinale..

Trattamento

I pazienti spesso chiedono: "Se viene rilevata una paresi del piede, cosa fare?" La paresi del piede con un'ernia della colonna vertebrale non può essere curata con metodi conservativi. Solo l'intervento neurochirurgico, che ha lo scopo di rimuovere l'ernia e liberare la radice interessata dalla compressione, può aiutare a salvare il nervo colpito o creare le condizioni massime possibili per ripristinare la sua funzione. Tale intervento al microscopio operatorio (microdiscectomia) viene eseguito dai principali neurochirurghi delle cliniche partner.

Il tempo razionale per l'operazione è limitato. Non dovrebbe superare i 7-10 giorni. Gli interventi chirurgici eseguiti dopo un mese o più non danno un chiaro miglioramento clinico. La paresi del piede può essere curata? La prescrizione di un trattamento conservativo a lungo termine ai pazienti è un errore assoluto. Questa è una categoria di pazienti che dovrebbe essere trattata da specialisti nel campo della neurochirurgia. Neurologi, neuropatologi, vertebrologi, specialisti in metodi di trattamento non tradizionali presso l'ospedale Yusupov coinvolgono immediatamente i neurochirurghi in consultazione. Il recupero della funzione del piede dopo l'intervento chirurgico dura 6-12 mesi.

Qualcuno ha curato la paresi del piede senza intervento chirurgico? La paresi del piede, che non è causata dalla compressione delle radici dei nervi spinali, può essere trattata con metodi conservativi. I neurologi dell'ospedale Yusupov prescrivono un corso individuale di trattamento per i pazienti, tenendo conto della causa della malattia, dell'età, del sesso e delle caratteristiche dell'organismo. Il corso si compone di almeno cinque procedure.

Quanto dura la paresi del piede? Il recupero del piede avviene entro 4-6 settimane. Il paziente viene sottoposto a procedure 2-3 volte a settimana. Il corso del trattamento consiste nelle seguenti procedure:

  • terapia decimetrica ad onde risonanti;
  • agopuntura;
  • iniezioni intra-articolari del condroprotettore fermatron;
  • formazione su simulatori;
  • blocco delle articolazioni e della colonna vertebrale con anestetici locali.

La fisioterapia per la paresi del piede consiste nella stimolazione elettrica dei muscoli e dei nervi interessati. Il trattamento della paresi del piede nell'ospedale Yusupov riporta il piede nella posizione e nella mobilità corrette, normalizza il metabolismo e la circolazione sanguigna, rafforza i muscoli ei legamenti delle gambe. Al termine del corso, il terapista consegna al paziente un manuale con esercizi per l'autoapprendimento a casa.

Ginnastica

Il primo esercizio si basa sui riflessi dell'equilibrio. Il paziente, in piedi, si appoggia all'indietro il più possibile o addirittura cade. L'istruttore-metodologo di terapia fisica in piedi dietro assicura che una persona cada a terra. Se eseguito correttamente, si sviluppa il tendine estensore lungo delle dita..

Il secondo esercizio è pedalare. Se necessario, il piede è fissato al pedale stesso. Ciò facilita la flessione passiva del dorso di entrambi i piedi..

Il paziente esegue il terzo esercizio in ginocchio. Si appoggia all'indietro il più possibile, ma in modo che le natiche non tocchino i talloni. Con questo esercizio si sviluppa il riflesso della reazione di supporto..

Il paziente si siede su un divano alto, mentre i suoi piedi non toccano il pavimento. L'istruttore di terapia fisica mette gli sci ai piedi del paziente e gli attacca un contrappeso da dietro. In questa posizione, il paziente "cammina" alternativamente con le gambe.

Puoi provare a mantenere l'equilibrio stando solo sulla gamba dolorante e tenendo il corrimano con le mani. La mano deve essere staccata gradualmente dal corrimano e sulla gamba interessata dalla paresi, stare in piedi in modo indipendente senza supporto. Per l'allenamento, i terapisti della riabilitazione consigliano di usare le scale. Dopo essersi alzato di un grado, la gamba dolorante dovrebbe essere appesa, ma in modo che non tocchi il pavimento. Dovresti rimanere in questa posizione per un po 'di tempo..

Un esercizio consiste nel camminare con scarpe speciali con il tallone più basso della punta. Per fare ciò, un fermo (un piatto di legno) è attaccato alla parte anteriore dello stivale e il tallone è appeso. Tutti gli esercizi di fisioterapia per la paresi del piede dipendono dalla forza muscolare. Prima di iniziare il corso, i riabilitologi dell'ospedale Yusupov esaminano il paziente e determinano la forza muscolare utilizzando una scala speciale.

Gli specialisti della clinica di riabilitazione hanno un approccio individuale alla scelta del metodo di terapia riabilitativa per ciascun paziente. Con la paresi del piede sinistro o destro, il trattamento viene eseguito con gli stessi metodi. Per sottoporsi a un efficace corso di riabilitazione per la paresi del piede, chiamare l'ospedale Yusupov.

Paresi del piede con un'ernia della colonna vertebrale

La paresi del piede è una condizione piuttosto spiacevole in cui il paziente non può controllare completamente la sua gamba. Con la paresi del piede, c'è una sensazione di intorpidimento, non c'è modo di alzare la punta o abbassarla. Il piede pende e rimane impigliato negli oggetti quando si cammina, il che provoca nervosismo.

La paresi del piede con ernia della colonna lombare può svilupparsi sia con un trattamento conservativo, che non è efficace e adeguato, sia dopo un intervento chirurgico fallito per l'escissione della protrusione erniaria. In entrambi i casi, non sarà possibile ripristinare la normale funzionalità dei muscoli flessori ed estensori del piede senza una riabilitazione speciale. Il piede continuerà ad appendere mollemente, questo creerà ulteriori disagi quando si cammina.

C'è solo un modo per trattare la paresi del piede con un'ernia della colonna vertebrale: usando i metodi della terapia manuale. Non credere a quei medici che affermano che esistono farmaci farmacologici che aiutano a ripristinare l'innervazione e curare un'ernia della colonna vertebrale. Non ci sono tali fondi. I condroprotettori pubblicizzati non forniscono nemmeno l'1% del potenziale effetto terapeutico. Ciò è dovuto al fatto che non possono penetrare nei fuochi del tessuto cartilagineo danneggiato nell'anello fibroso del disco intervertebrale.

Cosa causa un'ernia? Cambiamenti distrofici degenerativi nei tessuti cartilaginei dei dischi intervertebrali. Perché compaiono? Perché non hanno una propria rete circolatoria e possono ricevere fluidi e sostanze nutritive solo attraverso uno scambio diffuso con le fibre muscolari circostanti. E se i muscoli non funzionano, lo scambio diffuso si interrompe. L'anello fibroso del disco intervertebrale viene prima disidratato, quindi spezzato e ricoperto da uno strato denso di sali di calcio. In questa fase, perde completamente la sua capacità di assorbire il fluido secreto dai muscoli circostanti. Con la disidratazione totale, l'anello fibroso scoppia e un frammento del nucleo polposo cade attraverso la fessura risultante. Questa è un'ernia intervertebrale..

Come possono i condroprotettori penetrare nel tessuto dell'anello fibroso se il fluido secreto dai muscoli non viene assorbito? Nessuna. Solo la somministrazione intra-vertebrale di una preparazione farmacologica aiuterà. Ma questo è irto di conseguenze negative, inclusa la completa paralisi della parte inferiore del corpo umano. Sebbene ci sia un'altra via d'uscita. Si tratta di una terapia manuale che, in combinazione con osteopatia, riflessologia e chinesiterapia, ripristina la capacità dell'annulus fibrosus di assorbire il fluido secreto dai muscoli. In questo caso, ha senso iniettare condroprotettori. Ma solo il processo di ripristino dell'anello fibroso in questo caso avrà successo senza di loro. Non dovresti spendere ingenti somme di denaro per farmaci farmacologici, che in effetti potrebbero essere completamente inutili..

Per trattare la paresi del piede, è necessario iniziare ripristinando l'integrità del disco intervertebrale. E dopo, puoi svolgere un corso di riabilitazione, durante il quale la sensibilità e le prestazioni del piede saranno completamente ripristinate..

Cause di paresi del piede

Ci sono vari motivi per la paresi del piede, ma il principale tra questi è ancora l'ernia intervertebrale della colonna vertebrale lombosacrale. Il cosiddetto piede cavo può essere formato con lesioni delle strutture cerebrali. Ad esempio, la paresi pronunciata del piede, che letteralmente non consente di camminare, si sviluppa nei bambini con paralisi cerebrale. Inoltre, questa patologia può verificarsi dopo meningite, encefalite, in persone che hanno subito un ictus o un incidente cerebrovascolare transitorio.

Con la radicolopatia, la paresi del piede non si sviluppa immediatamente. Questa patologia è caratterizzata dalle seguenti fasi:

  • compressione primaria dei nervi radicolari, i cui rami sono responsabili dell'innervazione dei muscoli del piede e della caviglia (questo provoca dolore acuto nella regione lombare, nell'osso sacro e nella gamba anteriore);
  • infiammazione secondaria con gonfiore dei tessuti molli al centro del pizzicamento della radice e un potenziale aumento della compressione (la parestesia si verifica nella coscia e nella parte inferiore della gamba, il dolore lancinante appare nel tallone);
  • distrofia della fibra nervosa (c'è una sensazione di intorpidimento nei glutei, cosce, gambe, diminuzione della forza muscolare);
  • atrofia della fibra nervosa (appare pallore della pelle dell'arto inferiore, si verifica la paresi del piede).

Il trattamento conservativo della patologia è possibile in qualsiasi fase. La paresi moderata del piede può essere trattata con massaggi, ginnastica correttiva e tecniche di terapia manuale.

E ora parliamo delle vere ragioni della paresi del piede - di quali cambiamenti patologici portano al fatto che i muscoli smettono di obbedire. Quindi, la paresi del piede appare come risultato dei seguenti fattori patologici:

  • con atrofia della fibra nervosa, un impulso non viene trasmesso dal centro motorio nel cervello;
  • i miociti non si contraggono in risposta a un comando;
  • in modo simile non si verifica il rilassamento delle fibre muscolari;
  • la fibra nervosa sensibile è contemporaneamente interessata, quindi la paresi è accompagnata da una sensazione di intorpidimento;
  • quando l'innervazione della parete vascolare del flusso sanguigno si deteriora, inizia l'atrofia secondaria della fibra muscolare;
  • sullo sfondo di una diminuzione della massa muscolare nell'area del piede, la funzione motoria viene persa.

Pertanto, in nessun caso dovresti iniziare la paresi del piede. Più a lungo dura, più difficile sarà eseguire la riabilitazione e ripristinare tutte le funzioni del piede..

Sintomi della malattia della paresi del piede

La paresi del piede è una malattia del sistema nervoso autonomo o centrale, che si manifesta come mancanza di conduzione di un impulso nervoso. Nella maggior parte dei casi, la paresi dei muscoli del piede in un adulto si sviluppa come complicanza dell'osteocondrosi della colonna vertebrale lombosacrale, che dura a lungo senza trattamento. All'improvviso, una persona inizia a sentire un dolore bruciante nella parte inferiore della gamba, che si diffonde lungo il piede. Anche dopo una breve passeggiata, il disagio si intensifica..

La paresi flaccida del piede si manifesta prima nella sensazione di intorpidimento alla gamba. A volte può sembrare che tu non stia festeggiando, come camminare sui tuoi piedi. Ma prima, tutte queste sensazioni scompaiono dopo pochi minuti. Quindi la durata dell'attacco di intorpidimento aumenta. Questo accade fino a quando la sensibilità è completamente persa. In questa fase, la funzione motoria inizia a essere persa. L'effetto negativo sui muscoli flessori ed estensori porta al fatto che il piede si blocca. Il paziente non può più piegarlo, fare movimenti rotatori. Quando si cammina, il piede non assorbe i carichi esercitati, ma come se fallisse. Ciò provoca panico, zoppia, desiderio di usare un aiuto esterno durante il movimento. A poco a poco, i pazienti abbandonano completamente la deambulazione indipendente. Non fa che peggiorare la condizione.

I sintomi clinici della paresi del piede includono:

  • sensazione di intorpidimento;
  • debolezza muscolare;
  • incapacità di muovere il piede;
  • piedi piatti o piede torto;
  • l'incompetenza delle dita non può essere spostata);
  • pallore della pelle;
  • diminuzione del livello di pienezza dell'onda del polso sull'arco interno del piede.

Per la diagnostica, viene utilizzato il metodo dell'elettroneurografia e dell'elettromiografia. Per chiarire la localizzazione dell'ernia intervertebrale, viene utilizzato un esame MRI. Dopo la diagnosi, il medico sarà in grado di sviluppare un corso individuale di trattamento.

Paresi flessori ed estensori

Il piede umano è una parte complessa del sistema muscolo-scheletrico. A causa degli archi muscolari, assorbe il carico esercitato durante la deambulazione, fornisce la capacità di compiere passi. La paresi nervosa del piede può interessare completamente tutti i tessuti e i singoli gruppi muscolari. Maggiore è il livello di danno alla fibra nervosa, maggiore è la probabilità di sviluppare una completa inoperabilità del piede.

La paresi dei flessori del piede si manifesta nel fatto che una persona non può piegare il piede, tirare le dita dei piedi verso la superficie esterna della parte inferiore della gamba. Quando provi a fare tali movimenti, il piede pende mollemente.

La paresi degli estensori del piede è l'incapacità di estendere completamente il piede, estendere le dita dei piedi nella direzione opposta alla superficie esterna della parte inferiore della gamba. Molto spesso nella pratica clinica, ci sono casi di danni a entrambi i gruppi muscolari..

Come trattare la paresi del piede

Prima di trattare la paresi del piede, è necessario diagnosticare la malattia che l'ha provocata. La paresi non è una patologia isolata del sistema nervoso. L'eccezione è quei casi in cui il nervo è stato attraversato nell'articolazione della caviglia. Ma anche in questa situazione, solo un gruppo muscolare soffre..

Il trattamento della paresi del piede inizia con il trattamento della malattia sottostante. Se si tratta di un'ernia della colonna vertebrale o di una radicolopatia sullo sfondo dell'osteocondrosi lombosacrale, prima è necessario ripristinare la nutrizione diffusa del tessuto cartilagineo del disco intervertebrale. Per questo vengono utilizzati terapia manuale, osteopatia, esercizi terapeutici, riflessologia, ecc..

Per il trattamento della paresi del piede a casa, è possibile utilizzare un complesso di esercizi terapeutici sviluppati individualmente per il paziente e automassaggio. Nessun preparato farmacologico deve essere utilizzato per questi scopi..

Riabilitazione e recupero per paresi del piede

La riabilitazione per la paresi del piede dovrebbe essere eseguita in una clinica di terapia manuale specializzata. Lì, il medico sviluppa un corso individuale, tenendo conto della ragione dello sviluppo di questo processo patologico.

Il recupero in caso di paresi del piede è possibile utilizzando i seguenti metodi di esposizione:

  1. osteopatia - per migliorare i processi di microcircolazione del sangue e del fluido linfatico nel fuoco della lesione, che migliora il trofismo di tutti i tessuti;
  2. massaggio - per alleviare l'ipertonicità e migliorare l'afflusso di sangue nel tessuto muscolare;
  3. riflessologia - per avviare i processi di rigenerazione della fibra nervosa interessata utilizzando le riserve nascoste del corpo umano;
  4. chinesiterapia - per ripristinare le prestazioni di tutti i gruppi muscolari del piede;
  5. ginnastica terapeutica - per ripristinare la funzione dell'arto inferiore.

Vengono utilizzati anche fisioterapia, esposizione laser, terapia manuale e molto altro ancora..

Di particolare importanza è un massaggio con paresi del piede eseguito correttamente, poiché è questa manipolazione che consente di ripristinare la sensibilità e le prestazioni di questa parte del corpo. Puoi fare un massaggio indipendente, ma solo secondo lo schema che verrà sviluppato dal medico. Non è consigliabile impastare il piede da soli. È possibile interrompere anche il flusso sanguigno minimo che viene conservato nei tessuti interessati con movimenti goffi..

Il ripristino completo della paresi del piede con un'ernia della colonna vertebrale è possibile solo con un approccio integrato. Il periodo di riabilitazione può essere allungato da 3 a 8 mesi. È importante scegliere una buona clinica di terapia manuale e seguire completamente tutte le raccomandazioni del medico curante.

Ci sono controindicazioni, è necessaria una consulenza specialistica.

Puoi usufruire del servizio di appuntamento gratuito del medico di base (neurologo, chiropratico, vertebrologo, osteopata, ortopedico) sul sito web della clinica del Movimento Libero. Alla prima visita gratuita, il medico ti esaminerà e ti intervisterà. Se ci sono risultati di risonanza magnetica, ecografia e raggi X, analizzerà le immagini e farà una diagnosi. In caso contrario, scriverà le istruzioni necessarie.

Paresi del piede: cause, sintomi, trattamento del piede del cavallo

Cos'è la paresi del piede

La paresi del piede è una grave debolezza nei muscoli delle gambe. A causa di un difetto, il piede non si alza e sculaccia quando si cammina. Altri nomi per questa condizione sono "cadente" o "piede di cavallo", "paralisi del piede".

La malattia spesso inizia con un forte dolore alla schiena, quindi scende sotto il ginocchio. Subito dopo, il dolore scompare e il piede smette di muoversi e si blocca quando si cammina. Una persona deve alzare la gamba in alto in modo che non si trascini sul pavimento. La gamba può girare verso l'esterno o verso l'interno, per questo motivo è più difficile per il paziente camminare, c'è il rischio di cadere. Una persona con la paresi del piede non può stare in piedi e camminare sui talloni.

Sintomi del piede schiaffo

Una persona con la paresi del piede sviluppa una “andatura di gallo”: il paziente solleva in alto la gamba o la trascina sul pavimento. Una persona può adattarsi in un modo diverso: mette un piede sulla punta, mentre l'anca si alza fortemente. Oppure allarga le gambe con forza per non sollevare l'anca in alto. A causa della paresi degli estensori, il piede non si alza, sculaccia quando si cammina, si piega oltre il 90%.

Altri possibili sintomi di un piede cadente includono:

  • formicolio, intorpidimento e lieve dolore al piede a causa di danni al nervo sciatico;
  • violazioni nella flessione del piede e delle dita dei piedi;
  • difficoltà a salire le scale;
  • violazione della sensibilità sulla suola e nell'area del bordo esterno del piede;
  • atrofia muscolare della gamba a causa di ernia del disco o lesione del midollo spinale.

Senza un esame medico e un trattamento tempestivo, la malattia può portare alla "paralisi del piede" e ad altre complicazioni.

Complicazioni di paresi del piede

Con il progredire della malattia, i sintomi si intensificano e causano complicazioni. Il paziente ha una diminuzione della forza muscolare nelle gambe.

Senza trattamento, le complicazioni del piede equino possono portare a deformità del piede. All'inizio, è facile riportare il piede nella posizione corretta, ma nel tempo senza fissazione diventerà sempre più difficile. Per prevenire la deformità del piede, è necessario determinare la causa del difetto il prima possibile: possono essere malattie della colonna vertebrale o conseguenze di lesioni muscolari.

Nei casi più gravi, il paziente sviluppa una paralisi del piede, non può camminare da solo. Con la forma paralitica della malattia, è importante fissare il piede nella posizione corretta nel tempo in modo da non rovinare la forma della gamba. Per questo vengono utilizzate scarpe ortopediche e altri dispositivi..

Se consulti per tempo un medico e inizi il trattamento del "piede cadente", il paziente sarà di nuovo in grado di muoversi liberamente.

Revisioni del trattamento

Vorrei scrivere sincere parole di gratitudine al dottore della clinica "Workshop of Health" Valery Vladimirovich Baratov! Non valuterò le tue capacità professionali, non sei solo un dottore di talento, ma anche una persona reale. Sei diventato il dottore che la nostra famiglia ricorderà e ringrazierà per sempre. Hai lasciato una persona cara nella nostra famiglia, prolungando la sua vita e dando ai nostri figli e nipoti l'opportunità di sentire ancora il calore di una persona cara. Grazie per aver scelto questa difficile professione! Per il tuo coraggio! Ti auguriamo vera felicità.

Diagnosi di paralisi del piede

Se l'avampiede non si muove e hai difficoltà a camminare, consulta uno specialista. Un medico della clinica Health Workshop di San Pietroburgo condurrà un esame completo e determinerà cosa ha causato la paresi del piede. Puoi aiutare il tuo medico se ricordi la prima volta che ti sei sentito debole al piede. Usiamo i seguenti metodi diagnostici:

Sintomi e trattamento della paresi del piede

La paresi del piede è una patologia in cui vi è una violazione della mobilità delle articolazioni causata dalla deformazione dei tessuti molli. Il primo segno è la deformazione degli arti. Il suo aspetto inizia ad assomigliare agli zoccoli di un cavallo, l'andatura si sbatte, la suola non si alza. Un altro nome per la malattia è il piede equino.

Le ragioni

Una delle principali cause di paresi è la diminuzione del tono e la debolezza muscolare..

Anche i fattori provocatori possono essere:

  • assenza o attività fisica insufficiente per lungo tempo;
  • danno muscolare o fratture della parte inferiore della gamba, articolazione della caviglia;
  • infiammazione;
  • polio;
  • paralisi cerebrale, diagnosi neurologica;
  • oncologia (con una lussazione dell'arto inferiore);
  • ernia intervertebrale (la colonna vertebrale soffre);
  • emicrania;
  • sclerosi multipla;
  • encefalite;
  • malattie delle articolazioni del ginocchio;
  • diabete mellito (le sue complicanze);
  • ha avuto un ictus;
  • un caso di lesione del midollo spinale, pizzicamento delle sue radici;
  • malattie genetiche;
  • potabile.

Sintomi e diagnosi

La paralisi del piede si manifesta nei seguenti sintomi:

  • il movimento delle articolazioni è difficile;
  • compaiono dolori, sensazioni di formicolio;
  • il tono dei muscoli delle gambe diminuisce, si verifica intorpidimento;
  • diventa impossibile sollevare l'arto;
  • l'andatura cambia, diventa sculacciata (o trascina);
  • il piede è deformato (alto livello di inarcamento - oltre il 90%).

Per diagnosticare la paralisi del piede, usa:

  • procedura ecografica;
  • risonanza magnetica;
  • elettromiografia;
  • MRN.

Il neurologo farà una diagnosi preliminare già all'appuntamento iniziale, esaminando le condizioni dell'arto.

La paresi del piede ha sintomi pronunciati, che sono abbastanza facilmente determinati visivamente, e il trattamento dipenderà dalla fonte che lo ha causato.

Fattori di rischio

Il gruppo a rischio comprende persone che hanno:

  • dieta scorretta, diabete mellito;
  • malattie ereditarie associate a patologie dell'apparato muscolo-scheletrico e del sistema nervoso;
  • oncologia del cervello (spinale o cervello);
  • ha subito un ictus o encefalite;
  • ischemia, ipertensione arteriosa, ipertensione;
  • patologie genetiche;
  • paralisi cerebrale;
  • dipendenza da alcol.

Attività che possono provocare una malattia:

  • uno stile di vita sedentario, soprattutto con le gambe incrociate (può verificarsi una violazione delle radici del nervo sciatico);
  • accovacciarsi o inginocchiarsi a lungo (raccogliere bacche, posare piastrelle);
  • indossare intonaco.

Metodi di trattamento

Per determinare come trattare la paresi del piede, è prima necessario stabilire ed eliminare la causa principale che ha causato la malattia. A tale scopo vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • chirurgico (rimozione di tumori, ascessi, arresto dei processi infiammatori; usato per la paralisi, quando una persona perde la capacità di camminare);
  • farmaci (l'uso di farmaci che influenzano l'origine della malattia);
  • tradizionale (applicare una benda flessibile, che dovrebbe riportare l'arto nella sua normale posizione fisiologica e fissarlo).

In caso di malattia, vengono prescritti esercizi di fisioterapia, massaggi. Ognuno di loro rafforza efficacemente i muscoli, migliora gli impulsi nervosi, il trofismo dei tessuti.

Vengono utilizzate anche ortesi (mezzi tecnici che fissano le gambe, sollevandole quando si cammina).

Medicinali

Non esiste un unico set di farmaci che guariscono la paresi.

Vengono applicati selettivamente per influenzare la fonte che ha causato il problema..

I medici prescrivono farmaci:

  • ripristinare la pressione sanguigna;
  • normalizzare i processi metabolici e l'afflusso di sangue al cervello (un medicinale come "Berlition");
  • eliminare le infezioni nel cervello (antibiotici);
  • "Neuromidin", "Nucleo CMF Forte", "Keltikan" (influenzano il sistema nervoso centrale e periferico).

La ginnastica terapeutica è il metodo più importante, uno degli obbligatori nel trattamento della paralisi del piede, che ha più volte dimostrato la sua efficacia.

L'esecuzione regolare e corretta di esercizi speciali può portare a un completo recupero del paziente..

Il set terapeutico di esercizi include quanto segue:

  • in piedi, devi appoggiarti il ​​più possibile e mantenere l'equilibrio (durante l'esecuzione, puoi aiutare con la mano, aggrappandoti al supporto);
  • nella posizione sulle ginocchia, piegarsi verso gli arti, senza toccare i talloni con il corpo;
  • scorrendo i pedali (utilizzando una bike da allenamento o sdraiati sulla schiena);
  • seduto su una sedia, imita il camminare (solleva le gambe, a cui sono attaccati il ​​carico o gli sci);
  • saltare;
  • camminare (su talloni e dita dei piedi, alternativamente);
  • flessione dei piedi verso se stessi e nella direzione opposta.

Agopuntura

L'agopuntura (agopuntura) viene utilizzata per sbarazzarsi di molti disturbi. In caso di paralisi e paresi, vengono eseguiti 4-6 corsi per 10 giorni. La pausa tra loro è di tre giorni. Le procedure vengono eseguite quotidianamente, iniziano su un arto sano, il giorno successivo - sui malati.

L'essenza del metodo consiste nel perforare determinati punti del corpo umano con aghi, ognuno dei quali è responsabile dell'influenza dell'uno o dell'altro organo.

Questo metodo viene utilizzato anche per emorragie, lesioni cerebrali chiuse, epilessia, corea, per eliminare le conseguenze della poliomielite..

Massaggio

Un buon effetto è dato dalla sua implementazione congiunta con la ginnastica. Con la paresi, sviluppa impulsi nervosi nei tessuti, normalizza il tono muscolare, aiuta a saturarli con sostanze nutritive.

Il massaggio ha alcune controindicazioni. Questi sono:

  • oncologia;
  • violazione dell'integrità della pelle (ferite aperte);
  • periodo acuto di infezioni.

Medicina tradizionale

Le medicine tradizionali per combattere la paresi includono l'uso dell'argilla e della fitoterapia.

Per scopi medicinali viene utilizzata argilla polverosa purificata, che viene diluita con acqua calda in determinate proporzioni (20 grammi di polvere per 150 ml di liquido). La soluzione viene presa al mattino a stomaco vuoto per due settimane, due cucchiaini.

Quindi liberano il corpo dalle tossine e dalle sostanze nocive, ripristinano le prestazioni delle cellule.

Per eliminare le conseguenze della patologia, viene utilizzato lo sfregamento (2 cucchiai di argilla per bicchiere d'acqua, è possibile aggiungere l'aglio). Strofina i piedi con la composizione più volte al giorno (20 minuti ciascuno).

Dalle piante vengono presi decotti di maggiorana, camomilla, peonia, rosa canina, alloro, timo, pino come tinture medicinali.

Verdure (appena spremute), betulla o dente di leone, piantaggine, ortica e succo di sedano danno un buon effetto curativo. Hanno un buon effetto sulla digestione, sul lavoro del sistema urinario, sui processi metabolici, purificano il sangue.

Usano un tale rimedio: prendere il latte di capra (un bicchiere), aggiungere i pinoli (tritati, 200 grammi). La miscela viene portata a ebollizione, vengono introdotti un cucchiaino di miele e due cucchiai di chicchi di grano. Consumato tutto il giorno.

Prognosi della malattia

L'esito della malattia dipende dalla causa che l'ha causata..

La paralisi con lesioni alle fibre nervose viene curata con successo. Se la neurologia lo ha causato, la malattia non può essere completamente curata, rimangono gravi conseguenze.

Prevenzione della patologia

La prevenzione della paresi del piede include le seguenti misure:

  • stile di vita attivo (escursioni all'aria aperta, educazione fisica);
  • camminare a piedi nudi;
  • aderenza al sonno e alimentazione (un buon sonno dovrebbe essere di almeno 8 ore, mangiare più frutta e verdura fresca);
  • evitare l'ipotermia;
  • effettuare tempestivamente la prevenzione e il trattamento delle infezioni;
  • monitorare la pressione sanguigna, non innescare l'ipertensione arteriosa;
  • indossare scarpe comode.

La paresi del piede è una malattia in cui il recupero è irto di gravi disturbi fisiologici.

Per il suo trattamento, è necessario stabilire correttamente la causa principale. Con una terapia selezionata in modo ottimale, viene trattato, ma può avere gravi conseguenze per il resto della tua vita..

Paresi del piede

La paresi del piede è un sintomo caratterizzato da una diminuzione della forza dei muscoli scheletrici. Può verificarsi per una serie di motivi, ma tutti sono uniti da danni strutturali a un certo livello di trasmissione degli impulsi nervosi. Una condizione simile è sempre complicata da danni alle sinapsi miourali, alle fibre muscolari. Quando si effettua una diagnosi, i medici sono guidati dai risultati degli studi di laboratorio e strumentali. Il trattamento è prevalentemente conservativo. E solo se è inefficace, al paziente viene mostrato un intervento chirurgico.

Sintomi

La paresi del piede sinistro o destro è un grave disturbo funzionale in cui i muscoli flessori ed estensori sono compromessi. Nella pratica clinica sono stati rilevati casi di danno simultaneo a tutti i muscoli scheletrici. Uno stato simile si manifesta con la completa immobilizzazione dei piedi, la loro incapacità di svolgere una funzione di assorbimento degli urti durante il movimento.

Il piede funge senza dubbio da superficie di appoggio quando si cammina. Ma rappresenta anche una complessa struttura anatomica che "smorza" efficacemente i carichi di assorbimento degli urti emergenti sulle gambe, sulla colonna vertebrale lombosacrale, toracica e persino cervicale. Il piede è formato da 26 ossa unite da piccole articolazioni e da un potente apparato tendineo-legamentoso. Gli archi longitudinali e trasversali formati dai muscoli flessori ed estensori forniscono la mobilità del piede, la sua capacità di ammorbidire i carichi durante il movimento.

E il nervo sciatico innerva il piede. Raggiungendo la fossa poplitea, si divide in due grandi rami, che a loro volta si dividono in più parti plantari. Se uno di loro è esposto a fattori negativi esterni o interni, si verifica la paresi. È completo se l'innervazione è sconvolta a causa di un danneggiamento di una delle parti del cervello o di uno dei segmenti vertebrali.

Cause e fattori provocatori

La paresi può verificarsi a causa di danni ai muscoli flessori, estensori, dorsali, superficiali, adduttori e abduttori. La localizzazione del danno deve essere identificata, altrimenti non sarà possibile effettuare un trattamento adeguato. La paresi dell'estensore del piede è spesso innescata da sindromi del tunnel. In questi casi, è impossibile raddrizzare completamente il piede, la sua rotazione né verso l'interno né verso l'esterno. L'andatura della persona cambia, si ha l'impressione che il pollice aderisca alla superficie.

La paresi flessoria è più spesso osservata con un significativo allargamento dell'ernia intervertebrale, che colpisce la colonna lombosacrale. Il paziente non può sforzare completamente il piede in modo che non si pieghi, quindi solleva involontariamente il ginocchio. Uno sguardo a un paziente in movimento è sufficiente perché il diagnostico sospetti un disturbo dell'innervazione dei muscoli flessori. Ma il danno al nervo stesso può verificarsi sia a causa di un trauma che a seguito di un'interruzione del midollo spinale o del cervello. La formazione del piede equino è osservata a causa dello spasmo flessore persistente. Porta all'incapacità della persona di mettere il piede dritto..

Le cause della paresi sono locali e centrali. Questi ultimi derivano da un disturbo nella trasmissione degli impulsi nervosi nelle strutture del cervello. Tali violazioni provocano ictus emorragici e ischemici, neoplasie maligne e benigne, nonché infiammazione infettiva acuta della materia grigia. Nei pazienti con alcolismo cronico, la paralisi parziale del piede indica cambiamenti organici irreversibili in una delle strutture del cervello. In assenza di intervento medico, la paralisi generale si sviluppa rapidamente..

Ma il più delle volte, le cause della paresi del piede sono locali. Si sviluppa sullo sfondo di tali condizioni patologiche:

  • sindromi da tunnel, la cui localizzazione è il muscolo piriforme, fossa poplitea, astragalo, che forma l'articolazione della caviglia;
  • disturbi circolatori, che provocano un deterioramento del trofismo delle strutture dei tessuti molli e l'insorgenza di sindrome da edema da compressione, - vene varicose delle gambe, endoarterite obliterante, angiopatia diabetica, aterosclerosi;
  • violazioni traumatiche dell'integrità dei nervi dovute a fratture ossee;
  • deformità cicatriziale dopo rotture su larga scala di legamenti e tendini con una marcata diminuzione della loro attività funzionale;
  • lesioni ai dischi intervertebrali lombosacrale, caratteristiche dell'osteocondrosi con sindrome radicolare, sporgenze, estrusioni, ernie intervertebrali;
  • spondilosi, spondiloartrite;
  • spondilite anchilosante, lupus eritematoso sistemico, sclerodermia, artrite reumatoide e altre malattie sistemiche;
  • instabilità congenita o acquisita delle vertebre, a seguito della quale spostano e comprimono le radici spinali;
  • deformando l'artrosi che colpisce l'anca, il ginocchio, le articolazioni della caviglia.

I fattori che provocano lo sviluppo della paresi del piede destro o sinistro sono cattive abitudini. L'alcol etilico, la nicotina, il catrame di tabacco velenoso influenzano negativamente le condizioni dei vasi sanguigni. Diventano fragili, fragili, il che porta a disturbi dell'afflusso di sangue ai muscoli delle gambe con ossigeno e sostanze nutritive, il loro indebolimento e spesso danni irreversibili..

Indica debolezza muscolare?

La paresi persistente del piede si manifesta con lesioni della gamba o della colonna vertebrale, ictus emorragico o ischemico, meningite. Nelle patologie croniche, non compare immediatamente. Nella fase iniziale, una persona è disturbata da un debole disagio, che non può nemmeno valutare oggettivamente. Senti solo che quando ti muovi, ci sono difficoltà con l'impostazione e / o il sollevamento del piede. A poco a poco, i muscoli si indeboliscono ei segni dei disturbi dell'innervazione diventano più intensi. Ora la paresi inizia a manifestarsi con i seguenti sintomi:

  • formicolio, sensazione di intorpidimento e brividi striscianti;
  • perdita di sensibilità;
  • dolore alle gambe che peggiora quando si cammina;
  • sensazioni spiacevoli nella parte bassa della schiena - debole sensazione di bruciore, dolore;
  • atrofia completa o parziale delle fibre muscolari, che porta all'incapacità di una persona di muoversi per lunghe distanze, scendere o salire le scale;
  • ridotta mobilità dell'articolazione della caviglia, dell'anca e (o) del ginocchio;
  • deformazione del piede, sua inarcamento non fisiologico.

Oltre al dolore lieve, moderato o grave, la pelle inizia a diventare pallida a causa di un disturbo trofico. Il volume del tessuto muscolare sta diminuendo lentamente ma costantemente, il che viene visualizzato nel restringimento del piede. Il medico può determinare una paresi profonda e una diminuzione del livello di pulsazione in un vaso sanguigno situato sull'arco interno del piede.

Diagnostica

La diagnosi iniziale è fatta sulla base di anamnesi, reclami e esame esterno del paziente. L'esame neurologico è obbligatorio per determinare la forza muscolare, la mobilità e il grado di perdita di sensibilità. Per confermarlo e identificare la debolezza muscolare, vengono eseguiti numerosi studi di laboratorio e strumentali:

  • è necessario un esame del sangue se si sospetta lo sviluppo di un infiammatorio, compreso un processo infettivo. Secondo l'emogramma, la sua intensità viene valutata analizzando i dati della formula dei leucociti, ESR. La ricerca biochimica aiuta a stabilire le specie di agenti patogeni infettivi;
  • la puntura lombare con la raccolta del liquido cerebrospinale è necessaria per escludere emorragia subaracnoidea, malattie infettive e infiammatorie del cervello e delle membrane. E misurare la pressione del fluido ti permetterà di sospettare un tumore, un ascesso, un'emorragia estesa;
  • la radiografia è più informativa per traumi spinali, danni alle ossa e alle articolazioni degli arti inferiori;
  • la tomografia consente di valutare lo stato di nervi, vasi sanguigni, muscoli, legamenti, tendini;
  • la mielografia viene eseguita per dischi intervertebrali erniati, lesioni spinali, tumori.

Uno degli studi più informativi per la paresi del piede è l'elettroneuromiografia. Infatti, se il tronco nervoso è danneggiato, è necessario uno studio funzionale per aiutare a valutare la conduttività degli impulsi ai muscoli, la velocità di trasmissione del segnale. L'analisi viene eseguita anche per determinare la localizzazione del danno, la capacità dei muscoli scheletrici di contrarsi.

Trattamenti efficaci

Viene eseguita una complessa terapia graduale della paresi del piede. Può essere trattato eliminando contemporaneamente dolore, rigidità e causa di debolezza muscolare. Vengono utilizzati farmaci, viene eseguita la fisioterapia per ripristinare le strutture danneggiate del piede, per prevenirne l'ulteriore distruzione.

Preparazioni farmacologiche

La paresi del piede viene trattata con farmaci di vari gruppi clinici e farmacologici. Molto spesso, gli schemi terapeutici includono i seguenti fondi:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei - Diclofenac, Ketoprofen, Nimesulide, Meloxicam, Ibuprofen, Lornoxicam, Ketorolac, Indometacina;
  • glucocorticosteroidi - Metilprednisolone, Diprospan, Triamcinolone, Desametasone, Idrocortisone;
  • miorilassanti - Sirdalud, Midokalm, Baklosan;
  • preparati con vitamine del gruppo B - Neurobion, Kombilipen, Milgamma;
  • farmaci che migliorano la circolazione sanguigna: eufillina, pentossifillina, acido nicotinico.

Unguenti e gel con effetto distraente e riscaldante aiutano a trattare la paresi del piede migliorando la circolazione sanguigna in esso. Kapsikam, Efkamon, unguento alla trementina, Viprosal, Finalgon, Apizartron, Nayatoks, Ben-Gay si sono dimostrati particolarmente efficaci..

Ginnastica per i piedi

La terapia fisica regolare può migliorare significativamente la circolazione sanguigna nei piedi con paresi. Gli esercizi sono selezionati dal medico della terapia fisica, tenendo conto della gravità della debolezza muscolare. Si concentra anche sulle condizioni generali del paziente, sulla presenza di altre malattie. La terapia fisica per la paresi è molto efficace, poiché agisce direttamente sui muscoli indeboliti e sui legamenti che supportano le arcate dei piedi. Gli esercizi che aiutano a sviluppare tutte le articolazioni delle gambe sono utili:

  • flessione e successiva estensione delle dita dei piedi;
  • rotazione dei piedi da un lato all'altro;
  • allungamento delle dita dei piedi.

Si consiglia ai pazienti di sollevare piccoli oggetti dal pavimento con i piedi, tenendoli tra le dita, arrotolarli con la suola. Per fare questo, è consigliabile acquistare una palla da massaggio con punte di plastica in farmacia. È meglio spostarsi per l'appartamento, prima sui talloni e poi rotolare dolcemente sulle dita dei piedi.

MANCIA! Se durante l'esercizio si verifica dolore o altri disturbi, l'esercizio deve essere interrotto. Puoi riprenderli dopo un'ora di riposo..

Massaggio e terapia manuale

Il massaggio per la paresi del piede può essere classico, digitopressione, segmentale. L'effetto meccanico sui muscoli indeboliti stimola il loro rafforzamento, previene i cambiamenti atrofici, ripristina l'innervazione. Il massaggio sottovuoto manuale e artificiale con coppe medicali si è dimostrato efficace. La sua efficacia terapeutica è dovuta alla differenza di pressione nei tessuti profondi e superficiali, nonché alla combinazione di vuoto e campi magnetici.

Spesso, la trazione della colonna vertebrale - trazione, sia a secco che sott'acqua, consente di evitare il trattamento chirurgico della paresi del piede. Ma è mostrato solo a quei pazienti in cui la debolezza muscolare è provocata da osteocondrosi e piccole ernie intervertebrali. A causa dell'aumento della distanza tra i corpi vertebrali, escludono la compressione delle radici spinali e dei vasi sanguigni.

Chirurgia

L'intervento chirurgico aiuta ad eliminare i difetti strutturali che hanno causato la paresi. La riperfusione mediante trombolisi selettiva, shunt e endoarteriectomia è raccomandata per i pazienti con ictus ischemico. Quando le radici spinali sono compresse, le sindromi del tunnel richiedono la decompressione.

La chirurgia mininvasiva viene eseguita più spesso per via percutanea. Gli strumenti endoscopici vengono inseriti attraverso due piccole incisioni, tra cui una telecamera miniaturizzata, l'immagine dalla quale viene trasmessa al monitor. Di solito viene utilizzata l'anestesia completa: anestesia, anestesia spinale o epidurale. Dopo l'intervento chirurgico alla colonna vertebrale o al piede, vengono prescritti analgesici, antibiotici, antispastici.

Fisioterapia

Il trattamento della paresi del piede è raramente completo senza l'elettroforesi. Al piede viene applicata una benda imbevuta di una soluzione di un farmaco (FANS, condroprotettori, vitamine del gruppo B, analgesici). In cima c'è una piccola piastra metallica. Dopo averlo attraversato, deboli scariche di corrente elettrica nei muscoli, legamenti, tendini del piede, molecole di farmaci penetrano, fornendo un effetto terapeutico pronunciato. Vengono inoltre utilizzate le seguenti procedure fisioterapiche:

  • Terapia UHF;
  • magnetoterapia;
  • terapia laser.

Durante queste manipolazioni, la circolazione sanguigna nel piede viene accelerata, il metabolismo viene normalizzato e vengono avviati i processi rigenerativi. Nel trattamento della paresi vengono utilizzate applicazioni con bischofite, paraffina, ozocerite.

Previsione

Quando un paziente cerca aiuto medico quando compaiono i primi segni di paresi, la prognosi è favorevole. Un trattamento conservativo tempestivo consente di ripristinare completamente tutte le funzioni del piede. Con lo sviluppo di complicanze, la prognosi è meno favorevole, soprattutto se è necessario un intervento chirurgico. Nonostante il corretto svolgimento dell'operazione, si formano spesso aree con tessuti fibrosi grossolani, quindi, in futuro, potrebbe esserci un'interruzione nel lavoro dei muscoli o dell'apparato tendineo legamentoso.